Dijsselbloem usuraio: niente bonus natalizio ai pensionati greci !

19.12.2016 - Redazione Italia

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese

Dijsselbloem usuraio: niente bonus natalizio ai pensionati greci !
(Foto di Leopoldo Salmaso: Dijsselbloem fra "gli Usurai" di Quentin Metsys)

Lo stipendio che Jeroen Dijsselbloem percepisce come ministro delle Finanze olandese supera più di 212 volte quello del meglio pagato fra i pensionati greci che egli è determinato a privare del bonus natalizio.

di Steve McGiffen (che si dichiara molto, molto indignato)
l’originale è stato pubblicato il 17/12/2016 su Spectrezine

 

Ai pensionati greci con reddito inferiore a 800 € al mese era stato promesso un bonus per Natale. Ma come risposta i creditori della Grecia hanno sospeso l’ultimo accordo di riduzione del debito, minacciando di far precipitare il paese ancora di più in una crisi irrisolvibile.
Jeroen Dijsselbloem, il ministro delle Finanze olandese che dirige l’Eurogruppo, il 14 dicembre ha scritto su Twitter che le recenti misure annunciate dal governo greco “non appaiono in linea con i nostri accordi”.

Il governo greco ha calcolato che il bonus costerebbe solo 617 milioni di €.
I creditori che si rifiutano di approvare i pagamenti sono la Commissione Europea, la Banca Centrale Europea (BCE), il Meccanismo Europeo di Stabilità (ESM), e il Fondo Monetario Internazionale (FMI). Essi sostengono che con questo bonus non viene rispettato il programma concordato con il governo greco – che notoriamente aveva una grossa pistola alla tempia quando fece l’accordo. Perciò si dovrebbe congelare la riduzione del debito concordata. Da parte sua il FMI ha già criticato l’accordo, dicendo che l’UE sta pretendendo dalla Grecia un surplus di bilancio impossibile da soddisfare.

La Grecia è già sul banco degli accusati per non aver rispettato le richieste di “riforma del mercato del lavoro”, come l’EU chiama la distruzione dei diritti dei lavoratori.

Lo stipendio di Jeroen Dijsselbloem come ministro delle Finanze olandese è di oltre 170.000 €/anno: più di 212 volte del meglio pagato fra quei pensionati greci che egli è determinato a privare del bonus natalizio. Tra il 2008 e il 2015 gli Stati membri (dell’UE) hanno pagato più di 1.500 miliardi di euro alle banche (private -NDT).

Naturalmente, tutto questo è perfettamente giusto: è perfettamente giusto che un uomo che guadagna più di duecento volte del meglio pagato fra gli aspiranti al bonus possa bloccare il bonus. Il fatto che lui vuole bloccarlo non dimostra, no, che lui occupa quel posto per difendere privilegi, né che egli è un sicario del neoliberismo.

E’ perfettamente giusto che i banchieri ricevano bonus astronomici e che ai pensionati venga negato un bonus che non coprirebbe neppure quello che Dijsselbloem considera un pasto decente.

Noi siamo semplicemente i tipici ignoranti sinistroidi che non sono istruiti abbastanza da capire perché.

Dobbiamo fare meglio.

 

Traduzione dall’inglese di Leopoldo Salmaso

 

Categorie: Economia, Europa, Opinioni
Tags: , , , , , , , , ,

Archivi

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.