Palestina, l’ambasciata USA a Gerusalemme è una minaccia per la pace

20.12.2016 - Ufficio Stampa Ambasciata di Palestina a Roma - Redazione Italia

Palestina, l’ambasciata USA a Gerusalemme è una minaccia per la pace
(Foto di Ambasciata Palestina a Roma - Momani/AFP)

Donald Trump aveva promesso di riconoscere “Gerusalemme come capitale indivisa dello Stato di Israele”. Adesso ha nominato come ambasciatore degli Stati Uniti in Israele un grande sostenitore dell’espansione coloniale israeliana e dello spostamento dell’ambasciata USA da Tel Aviv a Gerusalemme: David Friedman. Il quale Friedman, giovedì 15 dicembre ha accolto la propria nomina dicendo che non vede l’ora di lavorare “dall’ambasciata degli Stati Uniti nella capitale eterna di Israele, Gerusalemme”.

Ma se la notizia è stata accolta con entusiasmo dal governo di Israele e in particolare dal Ministro della Giustizia Ayelet Shaked, secondo il quale questo incarico rappresenta “una dichiarazione d’intenti positiva”, in molti hanno protestato, anche tra gli ebrei degli Stati Uniti. Si tratta di quella parte dell’opinione pubblica americana che sostiene la soluzione dei due Stati e che lo stesso Friedman ha definito “peggio dei kapò”, riferendosi agli ebrei che lavoravano come guardie degli altri ebrei nei campi di concentramento nazisti.

Molto delusa la leadership palestinese. Saeb Erekat, Segretario Generale del Comitato Esecutivo dell’OLP, il 16 dicembre ha ricordato che Gerusalemme rappresenta una delle questioni relative allo status finale che deve essere negoziato e per il quale i palestinesi chiedono Gerusalemme Est come capitale del loro Stato: “Nessuno dovrebbe prendere una decisione tale da ostacolare o pregiudicare i negoziati, perché questo significherebbe la distruzione dell’intero processo di pace”.

Categorie: Comunicati Stampa, Medio Oriente, Nord America, Politica
Tags: , , , , ,

Archivi

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.